1
Come cuocere la pinsa romana a casa tua: le basi Pinsiamo.

La pinsa romana è un piatto tipico utilizzato e consumato prevalentemente nei ristoranti e nei locali dedicati. Quello che molti non sanno, è che è possibile fare la pinsa romana anche a casa! Pronta in 5 minuti e farcita come decidi tu.

Le basi di pinsa Pinsiamo sono una veloce soluzione casalinga per gustare un piatto gourmet e gustoso e conveniente per tutta la famiglia. Trovi le base di pinsa precotte nelle pratiche versioni di mini pinsa e pinsa classica, scegli le dimensioni e come farcirla, la cottura sarà velocissima.

Ecco le tipologie offerte da Pinsiamo:

Come si cuoce la base di pinsa romana precotta di Pinsiamo?

Per i forni casalinghi è facilissimo: basta preriscaldare il forno al massimo della temperatura e infornare la pinsa per 5 minuti per una farcitura leggera e semplice (come ad esempio sale, olio evo e rosmarino), o per 6/7 minuti (o fino a quando la mozzarella si sia sciolta in modo uniforme) per farciture più abbondanti. Attenzione a controllare sempre in cottura la pinsa. La base non deve seccarsi troppo ma deve rimanere fragrante e colorarsi il giusto sui bordi.

Per quanto riguarda i forni a legna invece, generalmente la cottura ideale si raggiunge in 5 minuti, anche se generalmente il tempo di cottura è lasciata a discrezione del cuoco o del pizzaiolo.

I 4 segreti sulle basi di pinsa romana Pinsiamo da tenere a mente

  1. Se le basi di pinsa romana vengono conservate in frigo, una volta aperta la confezione, sono pronte da condire a piacere e devono cuocere solo pochi minuti. Una Pinsa bianca con olio e sale impiega in media 5 minuti per la cottura, una pinsa farcita abbondantemente va lasciata qualche minuto in più.
  2. Se invece conservate la confezione di basi di pinsa romana nel freezer, lasciatele fuori una ventina di minuti prima di farcirle, in modo che si scongelino o preinfornate solo la base per un paio di minuti. Successivamente, conditela a piacere e infornatela per i soliti 5/7 minuti.
  3. I tempi di cottura variano in base alla quantità di condimento con cui è stata farcita la vostra pinsa romana, e alla tipologia del vostro forno, ogni forno casalingo ha le sue impostazioni, quindi attenzione: controllate la pinsa durante la cottura, potrebbe servire qualche minuto più del tempo indicato.
  4. Consigliamo qualora non consumiate tutte le pinse nella confezione, una volta aperta la busta Pinsiamo di richiuderla accuratamente e congelare le restanti basi di pinsa per una migliore conservazione del prodotto. In alternativa è consigliabile la conservazione in frigorifero e il consumo entro i 4/5 giorni successivi.

Noi abbiamo provato diverse ricette… e questa qui è la nostra preferita!

Guarda la video ricetta della Pinsa tartufo bianco e noci:

E tu come la prepari? Lasciaci un commento!

Pinsiamo® è un marchio originale di Apetitus srl.

1 Commento

  1. irene 17 Febbraio 2021 Rispondi

    Grazie x i consigli, al prossimo ordine verranno ancora piu’ buone 🙂

Scrivi un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

0

TOP

X